Promuovere un evento online con Facebook e Instagram

Se vi state chiedendo come far decollare la vostra serata o una iniziativa sfruttando i social network, in questo articolo vi spiegherò come ho fatto a promuovere un evento online con Facebook e Instagram.

Tralascio la parte introduttiva, ossia quella di spiegare i due social network Facebook e Instagram. Forse mi preme spendere solo poche parole per il secondo. Instragram viene spesso “declassato” a semplice strumento per modificare foto e condividerle con i propri followers, ma non è così, sta diventando un vero e proprio canale di business. Ci sono una miriade di utenti che ogni giorno e ogni minuto, avvalendosi di hashtag (paragonabili a dei contenitori) cercano e condividono contenuti in quest’ultimi.

Partiamo! Prepariamo gli ingredienti:

  • Una bella descrizione dell’evento divisa in due parti, nelle prime righe spieghiamo velocemente di cosa si tratta mentre nelle successive tutti i dettagli;
  • Una timeline con delle condivisioni da effettuare nella bacheca dell’evento. Attenzione però, ricordiamoci sempre che il “troppo storpia”, meglio una condivisione interessante che tante di poco contenuto. Nel mio caso ho condiviso album di 5 foto delle passate edizioni e una raccolta di articoli, sempre delle passate edizioni;
  • Un account Instagram nominandolo a “tema” – se vogliamo spingere uno schiuma party a Roma, lo chiameremo “schiumapartyroma” (salvo disponibilità);
  • Un bel po’ di foto da inserire nel neo account Instagram;
  • Un account su Instagress (tra poco ve lo spiego);
  • L’evento su facebook (non pubblicatelo finché tutto non è pronto);
Promuovere video - instagress

Instagress

Preparazione

La descrizione dell’evento è importante, dovrà trasmettere al potenziale partecipante “perché” deve venire al vostro evento e rinunciare a tanti altri. Quindi, le prime righe hanno obiettivo rispondere alle cinque “W” in chiave emozionale.

  • Who? («Chi?»)
  • What? («Cosa?»)
  • When? («Quando?»)
  • Where? («Dove?»)
  • Why? («Perché?»)

Successivamente potete inserire tutti i dettagli, raccontare come mai questo evento, degli approfondimenti e così via.
Terminato questo passaggio, studiamo come mantenere la curiosità attraverso delle condivisioni pianificando nel tempo tutte le condivisioni. Considerate che su Facebook ogni aggiornamento relativo all’evento (consivisione, cambio di orario, ecc.) viene segnalato a chi ha manifestato interesse, quindi, questo può essere un’arma a doppio taglio: se generate una notifica ogni giorno, dopo poco tempo sarete classificati “spam/rompiscatole”, invece, dobbiamo concentrare le varie novità in poche condivisioni, così da suscitare l’effetto “Wow” di chi ci segue.

Passiamo ad Instagram, creiamo un bell’account e mettiamoci dei contenuti rispettando l’argomento. Nel mio caso, dovendo sponsorizzando un evento a tema “barbe” ho preso dei ritratti di uomini dalla lunga barba e li ho caricati un po’ alla volta, in questo modo ho reso “genuina” la mia attività. Poco dopo, ho selezionato degli hashtag che racchiudono il mio target. Nella bio di instagram ho inserito uno shortlink che al click porta all’url dell’evento su Facebook. Terminata la configurazione ho reso il profilo privato.

Ora dobbiamo prepararci a sventolare la bandiera a scacchi, quindi a partire! Cosa dobbiamo fare? Prima di tutto pubblicare l’evento e cominciare la promozione su Facebook. Via!
Dopo l’ultima revisione dei contenuti, possiamo rendere visibile il nostro evento. Come primo step, proponiamolo ai nostri amici e follower della pagina. Una cosa importante, non create mai eventi dal vostro profilo ma direttamente dalla pagina. Quest’ultima ha una tab che contiene tutti gli eventi in corso. Altra cosa importante, cercate tutti i gruppi (sempre su Facebook) che trattano il vostro argomento. Portando sempre un esempio, tornando alle barbe, ho cercato dei gruppi inerenti, richiesto l’iscrizione, letto i loro regolamenti per capire se c’è la possibilità di promozione e ho piazzato il link del mio evento, scrivendo sempre la località, così da scartare eventuali iscritti non del target.

Ora torniamo ad Instagram, più precisamente su Instagress. Creaiamo un account e seguiamo il loro tutorial per capire il funzionamento. Cosa ci serve Instagress? Per “spingere” il nostro account Instagram. Quindi, inseriamolo all’interno di instagress e partiamo con la parametrizzazione.

Nei primi giorni, impostiamo la velocità a “slow” e una fascia oraria di azione “umana” evitando la notte, altrimenti richiamo di essere bannati. Ora passiamo alla parametrizzazione.
Sostanzialmente dobbiamo mettere il like, commentare e seguire gli utenti che pubblicano contenuti con determinati hashtag oppure sono follower di qualche altro account. Ad esempio, nel mio caso mi sono messo a seguire tutti i follower di alcuni barber shop di Roma. Prima di dare il via all’attività di Instagress, assicuriamoci di aver messo il profilo come privato, in questo modo, si alzerà il click rate del link nella bio (questo link punterà direttamente all’evento di facebook) questo perché gli utenti prima di accettare il follow o ricambiarlo, andranno a capire chi c’è dietro quel profilo.

Promozione evento su instagram

Instagram

A questo punto non ci resta che monitorare l’attività. Dopo qualche giorno, vi congilio di aumentare la velocità di Instagress, così da mettere un po il turbo alla promozione. Ultimo consiglio, ogni tanto mescolate la parametrizzazione di Instagress, a volte capita di andare a colpire un hashtag poco attivo e perdere tempo prezioso.

Buona fortuna!

 

P.S. Ecco poi cosa è uscito fuori, certo, non è stata tutto merito di questa promozione!