Miglior NAS per MacOS

Miglior NAS per Mac, quale scegliere?

Se ti stai chiedendo quale sia il miglior NAS per MacOS, in questo articolo sicuramente troverai la risposta definitiva. Nei paragrafi successivi riassumerò la ricerca da me compiuta per capire quale fosse il miglior hard disk di rete per noi professionisti affezionati al sistema operativo di casa Apple “MacOs”.

Sai che questo dispositivo custodirà tutti i tuoi dati più importanti?
Allora lascia che ti spieghi una cosa, non so quale sia il tuo lavoro o la qualità dei tuoi dati, ma sicuramente saranno importanti. Quindi, un investimento mirato, ti farà sicuramente risparmiare un enorme quantità di tempo (e denaro) per la messa in sicurezza dei tuoi dati, ma soprattutto, per la loro gestione.

Quanti amici disperati hai consolato dopo che i loro hard-disk non hanno dato più segni di vita?
Bene, con un investimento di qualche centinaia di euro, i tuoi dati saranno al sicuro. Nelle prossime righe ti darò una configurazione che potrai anche dilazionare nel tempo, ma ti farà dormire sonni tranquilli!

Cominciamo, qual è il miglior produttore di NAS?
Da 5 anni sono un felice possessore di un QNAP, sinceramente non ho mai pensato di cambiare. Sono stato per qualche tempo dentro un ufficio che possedeva un Synology, quindi ho avuto la fortuna di spulciarlo sia a livello hardware che di sistema operativo. Ma ribadisco: QNAP!

Ma di quanti hard-disk ho bisogno?
Il numero di hard-disk è proporzionale alla velocità e al numero di copie che farai dei tuoi dati. Se non sei uno “smanettone” e associ la parola “RAID” ad un insetticida, ti consiglio di puntare il tuo sguardo ai modelli con due hard-disk (2-bay).

Quanta capacità devono avere gli hard-disk per stare veramente tranquillo?
Considera una cosa, gli hard-disk sono una sorta di investimento a lungo termine, quindi devi essere visionario, capire quanto archivio ti servirà dalla data di acquisto ad almeno 3 anni. Lavorando con le foto in formato RAW, ben 5 anni fa ho acquistato due hard-disk da 2 terabyte. Oggi ti direi di raddoppiare.

Quale modello di hard-disk?
Qui la scelta è solo una (lascia stare gli altri!) devi solo scegliere la capienza, perché per il tuo NAS esiste solo un modello/brand e lo puoi raggiungere cliccando qui.

A livello di caratteristiche, oltre alla capienza, fai attenzione al numero di giri al minuto (rpm). Il migliore è 7200 rpm. Ricorda che sono gli hard-disk che ospitano i tuoi dati! Quindi non puntare al risparmio.

Ok, passiamo al NAS, quali caratteristiche devo controllare?
A livello hardware, un NAS è da paragonare ad un vero e proprio computer. Quindi è semplice, il modello con un rapporto alto tra frequenza CPU (ghz) e numero di RAM (gb), sarà sicuramente un’ottima scelta! Se la RAM è espandibile, ancora meglio.

Ma il NAS, oltre ad essere un Hard-disk di rete, che altre funzioni ha?
Molteplici. Per me è un vero server multimediale e web. Mi crea automaticamente un catalogo di Film, Musica e Fotografie. Se vuoi, puoi dirgli di crearti varie versioni/formati, così, attraverso l’app potrai vederli in streaming. Alcuni QNAP hanno una presa HDMI, questa può essere collegata al tuo TV e farlo diventare il miglior smart tv della terra!

Per finire, potete utilizzarlo per fare backup con Time Machine!

Bene, ma quale modello di QNAP va bene per lavorare con il mio Mac?
Ecco qui due soluzioni, una sotto e una sopra €200.

  • Sotto, vi suggerisco il NAS QNAP 231p – reperibile spesso in offerta cliccando qui
  • Sopra, questo è un vera “coattata” potete addirittura installarci Android o Windows e attaccarci tastiera e mouse, ecco a voi il NAS QNAP 251A – reperibile spesso in offerta cliccando qui

Ma come faccio a tenere al sicuro i dati salvati nel mio NAS?
Siccome sono un fotografo paranoico, tengo alla mie fotografie più di qualsiasi altra cosa, eseguo due copie, una su Dropbox e una su di un secondo Hard-disk collegato tramite USB al QNAP. Attraverso il pannello di controllo del mio NAS, ho configurato delle politiche di replica. Ogni giorno, il NAS sincronizza le cartelle più “preziose” con Dropbox, quindi ho sempre la copia anche sul noto sistema di file sharing (potete utilizzare anche altre soluzioni, tipo Google Drive, Amazon S3, ecc.). In più, ho acquistato un hard-disk economico e ogni mercoledì sincronizza i dati anche con questo. Ovviamente la sfiga non ha rimedio!

Ultimo suggerimento, mettete il NAS sotto UPS, se avete dubbi, leggetevi questo mio articolo per scegliere il miglior UPS