Installare SSD iMac 27″ come secondo hard-disk

Volevo condividere la mia esperienza di “vita vissuta” nell’inserire un secondo hard-disk a stato solido (SSD) nel mio iMac dell’oramai lontano 2010.

Esigenza:
Desideravo possedere un disco fisso performante per aumentare la velocità di avvio del sistema e godere di un ottima capacità di archiviazione per sfruttare al massimo il piano di Dropbox da un 1TB.

Cosa occorre?
– Tanta pazienza e sangue freddo;
– Un disco a stato solido SSD, ho scelto questo: Samsung MZ-75E500B/EU SSD 850 EVO
– Ventose per sollevare il vetro del monitor, ho preso queste qui;
– Adattatore per super-drive come questo;
– Cacciaviti di precisione simili a loro;

Come guida ho seguito il grande ifixit

Cominciamo! 
Prima di tutto raccomando, anzi vi obbligo di fare un bel backup con Time Machine, altrimenti rischiate di perdere tutti i dati se qualcosa dovesse andare storto.
Passiamo alle cose pratiche! Mettiamo per orizzontale il nostro iMac e poggiamo le ventose nelle estremità del vetro, con molta cautela solleviamolo. Ora non ci resta che smontare il monitor, sono 12 viti disposte su tre lati. A questo punto, con molta cautela (se avete un assistente, meglio) sollevate il monitor facendo attenzione a staccare in tempo tutti i cavi collegati.
In questo momento, agiamo sul lettore ottico (superdrive) facendo molta attenzione a rimuovere il sensore della temperatura (a me ha fatto impazzire la ventola). Rimosso il lettore e sostituito con il disco all’interno dell’adattatore rimontiamo il tutto sempre con molta cautela.

Passiamo al primo avvio dopo l’intervento. Verifichiamo se il nuovo disco è stato riconosciuto e proseguiamo con la formattazione, sfruttiamo il momento per rinominarlo (chiamiamolo Macintosh SSD).

Per fare migrare solo i file delle Applicazioni e del sistema, scarichiamo il software Carbon Copy Cloner. Installiamo la versione di prova, ma prima creiamo un nuovo utente “Amministratore” necessario per far ripartire il sistema prima di modificare la root dell’utente principale.
Torniamo a Carbon Copy Cloner, selezioniamo come sorgente il nostro caro vecchio disco meccanico e come destinazione il nuovo rampante disco SSD, cliccando tra le impostazioni avanzate, togliamo la spunta alla cartella del nostro profilo utente e poi avviamo la clonazione.

Terminata la fase di clonazione, andiamo su preferenze di sistema, selezioniamo come disco di avvio l’SSD.

Entriamo con l’utente appena creato e andiamo spediti su preferenze di sistema > utenti. Cliccando con il tasto destro su impostazioni avanzate, gli diciamo che la root di quell’utente sta sul nostro vecchio Hard-disk meccanico. Fatto? Riavviamo!

Entriamo con il nostro vecchio e fedele account, ora impostiamo bene Time Machine, facciamo un bel backup e cominciamo a fare pulizia dei file ridondanti sul vecchio Hard Disk.

Godiamoci ora la velocità del nuovo SSD!

Vi suggerisco questi due Video per installare il disco SSD nella modalità appena descritta: Video 1 | Video 2